Lunedi’ 2 aprile

CheftoChef, l’associazione regionale che raggruppa cuochi, produttori e gourmet dell’Emilia-Romagna, vuole accrescere l’impegno verso il proprio territorio nella convinzione che sia indispensabile creare un rapporto solido tra i diversi attori che operano nel mondo dell’agroalimentare e della gastronomia.

Chef, contadini, produttori, maître, sommelier, gourmet, storici e filosofi del gusto si incontreranno lunedì 2 aprile 2012 all’ Antica Corte Pallavicina dei fratelli Spigaroli, per ascoltare, parlare, capire quando e perché il cibo diventa cultura, per meglio avviare insieme un percorso di crescita qualitativa della gastronomia regionale.

Si inizia alle ore 10 del mattino nelle sale del Castello dove, ad ogni ora, si discuterà dei diversi temi che vedono la centralità e il ruolo della ristorazione in tutti i suoi aspetti. Brevi, ma significativi, incontri dove il confronto è scandito da un’inesorabile clessidra che regolerà i tempi degli interventi.

Fin dall’inizio CheftoChef ha collaborato con la Regione Emilia-Romagna e con le altre istituzioni regionali che hanno sostenuto il progetto. L’evento vede la partecipazione attiva del Consorzio del Parmigiano-Reggiano e di altri importanti Consorzi agroalimentari della regione. Sempre alle 10 saranno presenti, all’interno della Corte, artigiani, contadini, produttori che racconteranno e proporranno in degustazione i loro prodotti.
Sarà inoltre possibile assaporare piccoli capolavori degli chef che esprimeranno un pensiero del loro territorio.

Prenotazioni: info@centomani.eu
Info: 0524 936539

PROGRAMMA INCONTRI ore 10:00/17:00

ospitare Massimo Spigaroli, chef e consigliere “Chef to Chef”
presentare Igles Corelli, chef e Presidente “Chef to Chef”
presiedere Alessandra Meldolesi, giornalista e sociologa gastronomica
Andrea Petrini, giornalista, cuoco e blogger

raccontare
storia del cibo e cultura dei popoli: un territorio e le sue identità
Giovanni Ballarini, Presidente Accademia Italiana della Cucina
Igles Corelli, chef “Ristorante Atman” Pescia
Massimo Montanari, Professore di Storia dell’alimentazione Università di Bologna
Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio di Parma

imparare
cultura gastronomica e centri di formazione
Alberto Capatti, Professore di Storia della cucina italiana Università di Scienze Gastronomiche Pollenzo
Giuseppe Schipano, Direttore della Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni Modena
Luciano Tona, Direttore Didattico di Alma, La Scuola Internazionale di Cucina Italiana Colorno
Gian Luigi Zenti, Presidente e Amministratore delegato Academia Barilla

scoprire
viaggi nel territorio e turismo enogastronomico
Andrea Babbi, Amministratore Delegato APT Emilia-Romagna
Andrea Donati, imprenditore ittico, ADLER Cesenatico
Davide Paolini, giornalista “Il Gastronauta”
Enrico Chierici, giornalista e critico enogastronomico

cucinare
cucina regionale tra tradizioni gastronomiche e interpretazioni innovative
Massimiliano Alajmo, chef “Le Calandre” Rubano
Valentino Marcattilii, chef “San Domenico” Imola
Giuliana Saragoni, chef “Locanda del Gambero Rosso” San Piero in Bagno

degustare
il sommelier: vigne del mondo e antichi vitigni
Luca Gardini, sommelier campione del mondo
Francesco Gibellini, imprenditore, “Simposio dei Lambruschi”
Andrea Grignaffini, giornalista e direttore creativo “Spirito di Vino”
Marco Merighi, sommelier “Il Don Giovanni” Ferrara
Giorgio Melandri, giornalista e curatore di “Enologica”
Roberto Miravalle, agronomo e tutore di viticoltura e enologia Facoltà di Agraria Università degli Studi di Milano

innovare
ricerca e sperimentazione in cucina
Davide Cassi, Professore di Fisica della materia presso la Facolta di Agraria dell’Università degli Studi di Parma
Massimo Bottura, chef “Osteria Francescana” – Modena
Adelfo Magnavacchi, Direttore Centro Ricerche Animali Reggio Emilia
Paolo Marchi, giornalista e curatore “Identità Golose”
Pier Giorgio Parini, chef “Povero Diavolo” Torriana
Enzo Vizzari, Direttore guida de “L’Espresso”

accogliere
gli attori della ristorazione: maître , cuochi, sommelier
Fausto Arrighi, responsabile Guida Michelin Italia
Filippo Chiappini Dattilo, chef “Antica Osteria del Teatro” Piacenza
Giacinto Rossetti, già patron de “Il Trigabolo” Argenta
Antonio Santini, patron “Ristorante dal Pescatore” Canneto sull’Oglio

cooperare
l’agricoltura patrimonio della ristorazione: valorizzare i prodotti della terra
Tiberio Rabboni, Assessore all’Agricoltura Regione Emilia-Romagna
Giuseppe Alai, Presidente del Consorzio Parmigiano-Reggiano
Massimo Spigaroli, chef “Antica Corte Pallavicina” Polesine Parmense

crescere
Mario Catania, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali